ABBONAMENTO “LA CHINA”
Autres périodiques
publés par
la Maison d’édition de
La Chine
  • Profili
Un artista esplosivo
Testo di Zhao Fei e Tan Xingyu

 

La sera del 1 ottobre 2009, decine di migliaia di persone si sono riunite in Piazza Tian’anmen per celebrare i 60 anni della Repubblica Popolare della Cina. Uno splendido spettacolo di fuochi d’artificio ha illuminato la notte, aumentando l’atmosfera già gioiosa degli eventi tenutisi durante il giorno. Gli astanti hanno assistito a un banchetto di fuochi colorati che hanno creato la forma del “60”, e di 56 volti sorridenti, rappresentanti i 56 gruppi etnici della Cina e colombe, a simbolizzare la pace. L’uomo dietro a questo grandioso spettacolo è Cai Guoqiang, progettista dei fuochi per il galà serale. 

Esperto in spettacoli di fuochi d’artificio, Cai era deliziato nel dare risposta alle domande sul progetto dei fuochi di queste celebrazioni della Festa nazionale. Ha dovuto dare il meglio di sé impegnandosi al massimo per onorare degnamente l’importanza di questa grandiosa occasione. Oltre alla sua abilità nell’arte dei fuochi d’artificio, Cai è inoltre un artista contemporaneo conosciuto a livello internazionale che nella sua arte fa uso di una mescolanza di influssi, in cui combina elementi tradizionali cinesi fra cui la polvere da sparo, la porcellana e  gli aquiloni e attraverso di essi cerca di descrivere l’antica cultura cinese in un contesto moderno, presentandola a nuovi spettatori.

La nostra rivista ha condotto un’intervista esclusiva con Cai, in una tranquilla casa a cortile vicino alla Città Proibita: in quest’occasione l’artista ha rivelato il suo pensiero dietro al suo esplosivo senso estetico, e ci ha spiegato un po’ della sua filosofia di vita. 

La Cina: Molti associano gli esplosivi ad atti di violenza. Lei crea invece bellezza ed eleganza. Come hai iniziato a fare uso dei fuochi d’artificio per esprimere la sua visione creativa?

Cai Guoqiang: Sono cresciuto nella città di Quanzhou, nella provincia del Fujian, dove l’uso dei fuochi d’artificio è molto diffuso. Esplosivi come i petardi e i botti sono un elemento della vita tradizionale cinese. Ne facciamo uso per annunciare o festeggiare eventi importanti come in occasione di matrimoni e funerali. I miei genitori fecero scoppiare numerosi petardi e botti in occasione della mia nascita; per cui la polvere da sparo è qualcosa di familiare nella mia esistenza. Inoltre, penso di essere per natura un po’ troppo razionale e controllato, a differenza di molti artisti che sono molto più rilassati e spontanei. Per questo motivo sento la necessità di trovare un modo per eliminare le costrizioni e i limiti che mi sono imposto. Gli esplosivi sono il modo migliore che ho trovato. La polvere da sparo è qualcosa di violento che può essere imprevedibile e dalle conseguenze incontrollabili. Più si cerca di controllarla e più difficile diventa. Fare uso di polvere da sparo per creare arte è una forma di libertà, di cui non è possibile predire il risultato finale. Questo, per me, è la parte più interessante perché offre una vasta scelta di possibilità artistiche.

LA CINA: Sei una persona calma e razionale, ma le tue opere sono infuse di un violento impatto visuale; forse proprio come la polvere da sparo, che sembra innocua prima di esplodere. Pensi di avere una personalità da “polvere da sparo” nascosta dentro di te? Potrebbe essere questo il motivo per cui ami farne uso per creare la tua arte?

Cai: Forse, non ci ho mai pensato prima. Ma hai ragione: a differenza di macchine, la polvere da sparo non esplode premendo un bottone. Devi incendiarla prima e aspettare. E quando conti nella tua testa prima dell’esplosione, il tempo e lo spazio sembrano congelati.

Inoltre i fuochi d’artificio sono belli, ma parte della loro bellezza sta nel fatto che sono effimeri. E ciò riflette l’essenza della vita: proprio come i fuochi d’artificio, le nostre vite, gli amori, i sogni sono belli ma transitori. 

Alcuni scienziati ritengono che l’universo si sia formato con il Big Bang. Inoltre, nel corso della storia gli esplosivi sono stati usati sia per distruggere che per costruire. Ciò riflette lo sviluppo della cultura umana, che si trasforma continuamente e si rinnova. Fare uso di polvere da sparo per creare arte è pertanto un modo sia per celebrare  la cultura tradizionale cinese che per esprimere la vita moderna intesa come aperta e globalizzata. Sebbene si tratti di un’antica invenzione cinese, io ne faccio uso per esprimere la mia percezione della politica moderna e della società.

1   2   >  

Copyright by China Pictorial © 2000-2002 ALL RIGHTS RESERVED
Reproduction in whole or in part without permission is prohibited.

Director E-mail:xubu61@163.com
Add:33 Chegongzhuang Xilu, Haidian District, Beijing 100044, China
Questions, Comments, or Suggestions? Please send to:
cnpictorial@gmail.com